Pubblicazioni

Il Nodo di Gordio

Oltre Lepanto

Festival della sicurezza

Festival della Sicurezza

Pergine Valsugana 17/18/19
Settembre 2010

OSCE

ORSAM


Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates
Almanacco.cnr.it - 13 febbraio 2013 / Si discute delle rivolte arabe PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 13 Febbraio 2013 20:42

Gli effetti politico-sociali ed economici delle rivolte arabe e le dinamiche che coinvolgono i paesi che si affacciano sul Mediterraneo sono stati al centro del convegno 'La spada di Alessandro. Nuove vie della seta e crisi mediorientale', svoltosi a Pergine (Trento) e organizzato dal Centro Studi 'Vox Populi' e dalla rivista 'Il Nodo di Gordio'.

"La regione è stretta tra il conflitto che da tempo travaglia la Siria e i nuovi fuochi di guerra che infiammano il Mali, due fenomeni strettamente connessi fra loro", ha spiegato Gianandrea Gaiani, direttore di 'Analisi Difesa'. "Un groviglio di interessi economici e politici internazionali sta facendo dell'area che va dal Medioriente sino al Sahel nordafricano il banco di prova di nuove strategie geopolitiche contrastanti".

Lo storico militare Federico Prizzi ha presentato il recente volume 'Al Manar - La guerra psicologica di Hezbollah', in cui analizza i 'conflitti asimmetrici' partendo da quanto accaduto, nel recente passato, in Libano. "Il Paese dei Cedri rappresenta da sempre il 'fegato' del Medio Oriente, il luogo sul quale finiscono con lo scaricarsi tutte le tensioni locali", sottolinea Daniele Lazzeri, chairman de 'Il Nodo di Gordio'. La situazione libanese è stata analizzata anche da Talal Khrais, corrispondente dall'Italia della televisione 'Al Manar'.

Sono poi intervenuti altri giornalisti come Manuela Longhi di Class tv, Augusto Grandi del 'Sole 24 Ore' e Roberta Di Casimirro di Radio Rai1. Il comandante Andrea Liorsi, direttore dei corsi dell'Istituto di studi militari marittimi di Venezia, ha affrontato il tema della presenza dei militari italiani nelle missioni all'estero sia dal punto di vista storico, sia come esperienza personale. Ha chiuso il Convegno Andrea Marcigliano, senior fellow de 'Il Nodo di Gordio'.

Fonte: http://www.almanacco.cnr.it

 

Il Grigiocrate

Notizie flash

Fonte: Ragionpolitica.it (26.11.2010)
Autore: Andrea Forti

«L'Italia è stata la prima a credere in nuovi rapporti con Mosca e ad istituzionalizzare a Pratica di Mare nel 2002 il Consiglio Nato-Russia. Nessuno più di me poteva sentire la necessità di questa collaborazione, perché mi sento figlio della Guerra Fredda». Queste sono state le dichiarazioni, sulle quali ritorneremo in seguito, del presidente del Consiglio Berlusconi in occasione del vertice Nato di Lisbona del 19 e 20 novembre scorso. Uno dei frutti più promettenti e positivi di questo ultimo forum dell'organizzazione internazionale è stato sicuramente il decisivo passo in avanti compiuto nella direzione della collaborazione con la Federazione Russa.

Leggi tutto...

I nostri Social Network



Contatore

Utenti : 19
Contenuti : 579
Link web : 6
Tot. visite contenuti : 1391720