Pubblicazioni

Il Nodo di Gordio

Oltre Lepanto

Festival della sicurezza

Festival della Sicurezza

Pergine Valsugana 17/18/19
Settembre 2010

OSCE

ORSAM


Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates
27.04.2012 / La modernità, vero valore? PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 16 Aprile 2012 07:20

Venerdì 27 aprile 2012 - ore 20.15
Presso la Sala Polifunzionale della Cassa Rurale di Tuenno - Val di Non
(Via Marconi, 58 - Cles)

LA TEMATICA DEL CONVEGNO
La chiamano modernità. Essa ha radicalmente influenzato i nostri comportamenti, le abitudini e le relazioni di ognuno di noi. Partendo da questo punto di vista, si vogliono affrontare temi caldi e controversi come il consumismo, la frenesia, il mercato e il denaro come uniche ragioni di vita; e poi l’emarginazione degli anziani, l’individualismo, la cancellazione della saggezza contadina e il mito della “crescita” continua.

I RELATORI
Marcello Farina: Sacerdote, docente di filosofia all'Università di Trento e al Corso Superiore di Scienze Religiose della "Fondazione Kessler", studioso di Schleiermacher e Kierkegaard, predicatore e conferenziere amato da una vasta schiera di credenti critici e "lontani" in ricerca, è autore di diversi saggi di filosofia, teologia e storia.

Massimo Fini: arriva al giornalismo nel 1970 all' Avanti. Alla fine del 1972 passa, come inviato, all'Europeo di Tommaso Giglio e Oriana Fallaci. Negli anni successivi è tra i giornalisti e intellettuali più apprezzati a livello nazionale e collabora con le maggiori testate giornalistiche. E’, inoltre, scrittore di numerose opere letterarie, tra cui “La ragione aveva torto?” e “Il conformista”.

Walter Nicoletti, giornalista trentino, già conduttore di numerosi programmi su emittenti locali, sarà il moderatore del convegno.

INGRESSO LIBERO

Ultimo aggiornamento Mercoledì 18 Aprile 2012 19:33
 

Il Grigiocrate

Notizie flash

N. Mönkhtör, giornalista mongolo intervista il regista yakuto Andrej Sakhavič Borisov sul nuovo film su Genghis Khan che uscirà prossimamente sugli schermi. Il regista si propone di evidenziare, soprattutto, la funzione del sovrano mongolo di artefice di una pax imperialis e l’avversione per ogni dogmatismo. Oltre che la sua abilità di grande stratega.

Leggi tutto...

I nostri Social Network



Contatore

Utenti : 81
Contenuti : 579
Link web : 6
Tot. visite contenuti : 1478488