Pubblicazioni

Il Nodo di Gordio

Oltre Lepanto

Festival della sicurezza

Festival della Sicurezza

Pergine Valsugana 17/18/19
Settembre 2010

OSCE

ORSAM


Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates
Presentazione / Tavola rotonda: Ahmed Yassawi PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 29 Novembre 2010 09:22
[Introduzione]
L’influsso che le credenze religiose preislamiche, legate prevalentemente a quel patrimonio spirituale paleo-asiatico contraddistinto da complessi magico-religiosi di tipo animisticosciamanico ma anche da elementi enomonoteistici, esercitarono sullo sviluppo delle caratteristiche, che si manifestarono a partire dall’epoca in cui visse Ahmed Yassawi in avanti è assolutamente fondamentale.

Padre della letteratura e del pensiero filosofico dell’attuale Kazakhstan lo si può, a ragion veduta, considerare il Dante Alighieri centrasiatico, o forse il San Francesco, visto che quest’ultimo fu mistico, asceta e nel contempo letterato. Un personaggio al quale sono attribuite facoltà prodigiose.

Ahmed Yassawi, si caratterizza per essere stato l’antesignano, nel mondo turco islamico, di un’embrionale Weltanschauung, sussunta in seguito alle categorie universali della metafisica della conoscenza che riguardano i presupposti stessi del pensiero filosofico: l’Io e la natura, la ierofania del divino e la sua esperienza quale fondamento del mondo fenomenico.


[Evento]


Mercoledì 1 dicembre ore ore 17.00
Palazzo Senatorio, Campidoglio - Roma

[Media]
Comunicato stampa
Ahmed Yesevi, fonte del pensiero sufi

[Foto]

 

[Partecipanti]
S.E. ALMAZ KHAMZAYEV
Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario del Kazakhstan in Italia

MARCO FERRAZZOLI
Capo Ufficio Stampa del Consiglio Nazionale delle Ricerchi

GRAZIELLA GIANGIULIO
Caposervizio "Linea Quotidiano"

MASSIMILIANO AVOGADRI
Dipartimento di Studi sul Commercio Internazionale del Centro Studi "Vox Populi"

ERMANNO VISINTAINER
Presidente del Centro Studi "Vox Populi" e autore del volume

con il patrocinio de:
Ambasciata del Kazakhstan in Italia
Comune di Roma

sotto l'egida della Presidenza di turno dell'OCSE

[Evento su Facebook]
Iscriviti

[ Rassegna stampa ]
L'Adige - 04 gennaio 2011 / Yassawi, il poeta sufi kazako e il dialogo multiculturale
Linea - 5 gennaio 2011 / "L'OSCE guarda all'Eurasia"
Linea - 6 gennaio 2011 / "Uniti da un comune sentire"
Recensione della rivista Eurasia
Il Foglio - 23 marzo 2011 / Molti Tituli

Ultimo aggiornamento Martedì 13 Marzo 2012 10:09
 

Il Grigiocrate

Notizie flash

Presidenza della Delegazione parlamentare italiana presso l’Osce PA

Il Presidente della Delegazione italiana presso l'Assemblea Parlamentare dell'Osce, On. Riccardo Migliori ed il Sen. Mauro Del Vecchio, membro della stessa Delegazione, hanno incontrato oggi, a margine della 20a Sessione Annuale dell'Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa, il Professore Stanislaw Shushkevich, primo Capo di Stato della Bielorussia indipendente e la Signora Irina Bogdanova, sorella del dissidente Sannikov, già candidato alle elezioni presidenziali del dicembre 2010 e da allora detenuto in carcere.
Nel corso dell'incontro, la Signora Bogdanova e il Professor Stanislaw Shushkevich, hanno sottolineato la grave situazione dei diritti umani e politici in Bielorussia, rimarcando la mancaza di libertà di informazione dei media e la politica repressiva del Presidente Lukashenko nei confronti di ogni opposizione.
In particolare hanno evidenziato la lotta dei politici dissidenti, che permangono in carcere solo perché propugnano un progresso democratico del Paese.

I due Parlamentari italiani hanno preso atto con grave preoccupazione della situazione loro rapportata ed assicurato la promozione di atti ed iniziative per sostenere il processo di democratizzazione della Bielorussia, confermando le posizioni già espresse nei recenti incontri con l'Ambasciatore bielorusso a Roma e con i Parlamentari bielorussi della Delegazione Osce.

I nostri Social Network



Contatore

Utenti : 73
Contenuti : 579
Link web : 6
Tot. visite contenuti : 1465635