Pubblicazioni

Il Nodo di Gordio

Oltre Lepanto

Festival della sicurezza

Festival della Sicurezza

Pergine Valsugana 17/18/19
Settembre 2010

OSCE

ORSAM


Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates
Presentazione: Codex Wangianus - L'estrazione dell'argento in Trentino PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 31 Marzo 2008 08:47
[Introduzione]

[Luogo]
Trento / Torre Vanga
lunedì 31 marzo 2008 - ore 17.00

Pergine / Castel Pergine
Sabato 4 ottobre 2008

[Materiale]
Pieghevole Castel Pergine

[Servizi Televisivi]

04.10.2008 / Servizio TCA sulla presentazione monografia Codex Wangianus - Castel Pergine

 


02.05.2008 / Servizio TCA sulla presentazione monografia Codex Wangianus - Castello del Buonconsiglio
 


[Rassegna stampa]
Il Trentino - 1 aprile 2008 / Le norme che regolavano l'estrazione dell'argento
Corriere del Trentino - 1 aprile 2008 / Codex Wangianus, il mistero dell'argento
L'Adige - 12 aprile 2008 / Quel sudore per l'argento
Il Trentino - 28 settembre 2008 / Nel libro curato da Vox Populi la storia mineraria perginese
L'Adige - 3 ottobre 2008 / Codice Vanga fra arte e magia
Il Trentino - 4 ottobre 2008 / Miniere, ricchezza del passato
Il Trentino - 5 ottobre 2008 / Una lunga storia mineraria da rilanciare

 

Ultimo aggiornamento Martedì 13 Marzo 2012 10:13
 

Il Grigiocrate

Notizie flash

Presidenza della Delegazione parlamentare italiana presso l’Osce PA

Il Presidente della Delegazione italiana presso l'Assemblea Parlamentare dell'Osce, On. Riccardo Migliori ed il Sen. Mauro Del Vecchio, membro della stessa Delegazione, hanno incontrato oggi, a margine della 20a Sessione Annuale dell'Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa, il Professore Stanislaw Shushkevich, primo Capo di Stato della Bielorussia indipendente e la Signora Irina Bogdanova, sorella del dissidente Sannikov, già candidato alle elezioni presidenziali del dicembre 2010 e da allora detenuto in carcere.
Nel corso dell'incontro, la Signora Bogdanova e il Professor Stanislaw Shushkevich, hanno sottolineato la grave situazione dei diritti umani e politici in Bielorussia, rimarcando la mancaza di libertà di informazione dei media e la politica repressiva del Presidente Lukashenko nei confronti di ogni opposizione.
In particolare hanno evidenziato la lotta dei politici dissidenti, che permangono in carcere solo perché propugnano un progresso democratico del Paese.

I due Parlamentari italiani hanno preso atto con grave preoccupazione della situazione loro rapportata ed assicurato la promozione di atti ed iniziative per sostenere il processo di democratizzazione della Bielorussia, confermando le posizioni già espresse nei recenti incontri con l'Ambasciatore bielorusso a Roma e con i Parlamentari bielorussi della Delegazione Osce.

I nostri Social Network



Contatore

Utenti : 88
Contenuti : 579
Link web : 6
Tot. visite contenuti : 1502553